BLOG - ARKIGEST
  • Multitasking o monotasking: cosa ci rende più efficaci ed efficienti al lavoro?
    L’idea nell’immaginario collettivo è che fare più cose insieme faccia risparmiare tempo. Sarà davvero così? No, decisamente no. Cominciamo con il dire che il multitasking in realtà non esiste. Il nostro cervello non è fatto per fare più cose contemporaneamente, neppure il cervello femminile! Quando abbiamo l’impressione di fare più cose insieme, in realtà stiamo saltando da una cosa all’altra molto velocemente e la sensazione finale è di fare più cose parallelamente, ma è solo una sensazione.

    Leggi di più

  • Il curriculum vitae disastroso: gli errori da evitare
    Il curriculum vitae parla di voi, vi rappresenta e determina le sorti della vostra ricerca di lavoro. Sarete d’accordo con noi, pertanto, che il cv deve essere ben curato nella forma e nei contenuti. La prima regola è quindi di dedicare il giusto tempo alla stesura del cv. La seconda regola è di redigere più di un cv a seconda delle posizioni per cui vi state candidando, o del target di riferimento (aziende a cui lo inviate). Fare le cose di fretta e “gettare nel mucchio” non è certo una strategia vincente.

    Leggi di più

  • Come concludere il colloquio di lavoro per lasciare il segno
    Le battute finali di un colloquio di lavoro sono fondamentali, né più né meno come la fase iniziale, dove il selezionatore si formerà un’idea sul chi siamo. Nelle battute finali al selezionatore resterà la sensazione conseguente all’incontro, che potrà essere positiva, oppure negativa a seconda dei casi. Quanto conta in questo lo stato d’animo cin cui affrontiamo il colloquio? Molto, moltissimo.

    Leggi di più

  • Come arrivare preparati al colloquio di lavoro: cosa bisogna sapere
    Il colloquio di lavoro è il momento cruciale del percorso di selezione. In quella mezz’ora di faccia a faccia ci giochiamo la partita del nostro futuro professionale. A differenza del curriculum vitae, dove l’unico canale di comunicazione è rappresentato dalle parole scritte (c.d. canale verbale), nel colloquio saranno coinvolti tutti e tre i canali di comunicazione: verbale, paraverbale e non verbale.

    Leggi di più

  • Come definire i propri obiettivi e cercare il lavoro che ci piace
    Prima di intraprendere la ricerca del lavoro, una buona regola è definire con maggior chiarezza possibile cosa realmente vogliamo per la nostra vita futura, considerando che […]

    Leggi di più

  • Il miglior “articolo 18” è la passione per il lavoro che si fa
    Un tema che ha sempre diviso e animato è quello della tutela del lavoratore contro il licenziamento. Ci sono mercati del lavoro molto “fluidi”, come quello […]

    Leggi di più

CONDIVIDI SU