ARRIVA ARKIMAGO: IL NUOVO EDITORIALE DI ARKIGEST SUL MONDO DEL LAVORO E NON SOLO!

Arkimago è un magazine che prende vita quasi per caso e non con un predefinito progetto editoriale o per studiate finalità di marketing, come se fosse il frutto di una generazione spontanea; e, proprio come la vegetazione spontanea, che spesso è più rigogliosa e robusta della flora artificiale- perché si nutre di tutto l’humus che le è reso disponibile – così questo magazine si è alimentato e lo farà nei prossimi numeri di tutte le competenze presenti nella nostra azienda: le ha messe a fattor comune e ne ha tratto preziosi e concreti insegnamenti, che sono stati distillati in misurate ma dense pagine al servizio del lettore.

Con i temi che andremo a trattare, vorremmo creare nel lettore l’interesse – alle volte anche in maniera leggera come vedrete in questo numero – per il diritto correlato al mondo del lavoro e stimolare nuove riflessioni sulle persone all’interno dell’ azienda.

Un magazine, il nostro, che vorrebbe essere uno strumento per instillare nuove idee perché riteniamo che una buona conoscenza del diritto del lavoro e una voce fuori dal coro sui fatti ed eventi che sul mondo del lavoro incidono, alle volte anche indirettamente come conseguenza di modifiche nella nostra società civile, possano portare a immaginare l’azienda in un modo diverso.

Da cosa nasce questo nome? La fusione della nostra ragione sociale con il prodotto che abbiamo voluto condividere con il lettore, ci ha portato a vedere nella parola “ArkImago” un distillato dei concetti di appartenenza, immaginazione, movimento e, perché no, innovazione, che attraverso questo magazine vorremmo trasmettere.

Ark, per affinità con Arkigest, ma anche per etimologia, legato al concetto dell’arte del costruire; Ima, come immaginazione e progettazione; go, nella sua semplicità, una parola che al solo pronunciarsi, proietta in avanti, verso il futuro. Cosi Arkimago nasce, si sviluppa e si approccia al concetto di costruire, immaginare, progettare e, ovviamente, andare, verso quelli che sono i nuovi orizzonti, nel lavoro, nella vita e molto di più. Buona Lettura!

VAI ALLA SEZIONE MAGAZINE
CONDIVIDI SU